Avvio di giornata in deciso rialzo per Piazza Affari, trainata dal comparto oil in scia ai rincari del prezzo del petrolio.

Dopo il calo di ieri dello 0.86%, oggi il principale listino italiano sta scambiando in rialzo dell’1.05 % in area 22.100 punti (contratto future).

L’attenzione degli investitori è rivolta al forum annuale delle banche centrali che si sta tenendo a Sintra, dove questa mattina interverrà la presidente della Bce Christine Lagarde.

I mercati cercheranno soprattutto di capire se l’approccio più colomba della BCE rispetto alla Fed nel combattere l’inflazione spingerà comunque l’economia verso una recessione.

Nel frattempo il rialzo del prezzo del petrolio, che è tornato sopra i 110 dollari al barile, mette sempre più pressione all’inflazione.

Ieri i leader del G7 hanno imposto un tetto massimo di prezzo al greggio russo.

La situazione generale sul comparto azionario resta incerta, mentre da un punto di vista grafico il FtseMib ieri è stato ostacolato dalla resistenza a 22.250 punti.

Nella scorsa analisi del 22 giugno scorso avevamo sottolineato come la difesa di quota 21.500 punti, livello sporcato in intraday ma sempre recuperato in chiusura di sessione, avrebbe potuto portare ad un rimbalzo con target intorno quota 22.250 punti.

Prima della correzione il mercato ha toccato ieri un massimo a 22.240 punti.

Per supportare un rimbalzo più marcato il Ftsemib dovrà ora vincere la resistenza a 22.500 punti, il che significherebbe annullare la barra benchmark ribassista ad ampio range del 16 giugno scorso; a quel punto il target al rialzo sarà fissato a 23.000 e 23.300 punti, dove comunque troviamo importanti resistenze e dove il mercato offrirà nuove occasioni lato short.

Il miglioramento del quadro tecnico di lungo periodo resta però ancora legato al recupero di quota 25.000 punti, confermato in chiusura settimanale.

Nello scenario attuale una discesa sotto area 21.500 punti indebolirebbe la struttura tecnica e fornirebbe un nuovo segnale ribassista di tipo direzionale, con target a 21.000 ed in estensione a 20.400 punti.

Vediamo di seguito un’operazione aperta ieri sul future FtseMib da uno dei nostri trading system automatici.

L’algoritmo è entrato in vendita con due lotti in tarda mattinata a quota 22.090 punti; il prima posizione è stata liquidata nel primo pomeriggio a 21.870, mentre la seconda è stata liquidata al termine della sessione cash a 21.850 punti.

Il gain complessivo è stato di 2250€.

The following two tabs change content below.

Alessio Moretti

Laureato in Economia e Management. Esperto di Digital Marketing e Social Media Marketing, dal 2017 è Content Editor e Social Media Strategist di TradingFacile. La sua grande passione per la fotografia lo ha portato negli anni a diventare un influencer su Instagram e su altri social media.