I mercati azionari sembra che abbiano finalmente invertito la rotta e messo il peggio alle spalle.

Piazza affari è reduce da sei settimane consecutive in positivo, per un rialzo complessivo di oltre il 15%.

Il future sul FtseMib ha chiuso le contrattazioni di venerdì a 24.364 punti ed oggi si sta muovendo ancora in territorio positivo.

Con il recupero dei 24.000 punti, confermato oltretutto in chiusura settimanale, la dinamica tecnica è decisamente migliorata confermando una decisa inversione di trend.

Difficile pensare però che si possa ora continuare con rialzi su questi ritmi, vista la necessità di andare a riassorbire l’attuale livello di ipercomprato e assistere quantomeno ad una fisiologica fase di consolidamento.

Tra 24.750 e 25.000 punti è presente la più importante area di resistenza formata graficamente dal FtseMib in questo 2022 e sul retest di tale livello ci attendiamo pertanto una correzione fisiologica.

In ottica operativa risulta ora complicato costruire una strategia long con accettabile rapporto tra rischio e rendimento, proprio perché il mercato è piuttosto tirato e potrebbe stornare a breve, anche in maniera importante; in ottica long è pertanto preferibile attendere prima una discesa dai livelli attuali al fine di contenere il rischio e sfruttare i pullback sulle ex resistenze.

Sui livelli attuali valutiamo piuttosto entrate short di brevissimo respiro, tenuto conto che in caso di breakout al ribasso del minimo di venerdì scorso a 24.285 il FtseMib completerebbe  un modello di distribuzione a doppio massimo decrescente, con target da ricercare in prima battura a 24.100 punti.

Su eventuali retest dei livelli compresi tra 24.000 e 23.800 punti valuteremo invece nuovi ingressi in buy limit, poiché il mercato sarà chiamato a difendere le ex resistenze, ora chiamate a fungere da aree di supporto.

Più in basso segnaliamo area 23.500 come altro importante livello supportivo, mentre un ritorno sotto i  23.000 punti è ora il driver da monitorare in ottica di assistere ad un ritorno della debolezza.

Vediamo di seguito due operazioni effettuate venerdì da uno dei nostri trading system automatici sul future FtseMib.

L’algoritmo è entrato in vendita con due contratti, eseguiti a mercato nella prima mezz’ora di apertura della sessione cash rispettivamente a 24.520 e 24.485.

Entrambe le operazioni sono state chiuse nel primo pomeriggio a 24.350 punti; il gain complessivo è stato di 1.525 €.

The following two tabs change content below.

Filippo Giannini

Laureato in ingegneria, dal 2010 opera sui mercati finanziari come trader indipendente. Membro della Società Italiana di Analisi Tecnica (SIAT), per TradingFacile opera come trader quantitativo, analista tecnico e responsabile del settore formazione. Collabora con le principali testate giornalistiche di settore, realizzando report e analisi di mercato.