Wall Street ha chiuso la seduta di ieri in rialzo, con l’S&P 500 ed il Nasdaq che toccano entrambi nuovi record storici.

Gli investitori sono stati rassicurati dalle minute del FOMC pubblicate ieri e relative all’ultimo meeting della banca centrale americana del 16-17 giugno.

Dai verbali è emerso che non ci sarà una stretta monetaria anticipata poiché secondo la Fed i progressi per la ripresa economica sono ancora insufficienti, soprattutto in termini di aumento dell’occupazione.

Il maggior istituto di credito statunitense resterà comunque vigile sul fronte inflazione e pronto ad attuare politiche monetarie correttive per garantire la stabilità finanziaria.

Ieri i rendimenti dei Treasuries decennali hanno raggiunto un minimo a 5 mesi arrivando all’1,35%.

Il futures sul principale indice azionario ha invece toccato nuovi record storici facendo segnare quota 4.353 punti; le contrattazioni si sono chiuse poi a 4.349,75 punti.

Al momento della scrittura il mercato scambia però in deciso ribasso intorno ad area 4.310 punti.

Il quadro tecnico di lungo periodo è ovviamente positivo, anche se i principali indicatori di momentum segnalano una forte situazione di ipercomprato.

Una correzione in tale contesto è pertanto da considerarsi fisiologica e necessaria per riallineare gli equilibri del mercato e riposizionarsi long con un rischio più contenuto in ottica multiday.

In ottica multiday troviamo il primo supporto degno di nota a quota 4.270 punti, seguito da area 4.225-4.230 punti; più in basso troviamo area supportiva a 4.150 punti.

Una chiusura giornaliera sotto quota 4.140 punti potrebbe portare ulteriore debolezza e condurre il mercato al test di area 4.070 punti; troviamo ulteriore supporto rilevante a quota 4.000 punti, anche se solo una chiusura settimanale sotto quota 3.960 punti determinerebbe un’inversione ribassista.

Vediamo di seguito due operazioni aperte ieri sul Mini Futures S&P500 da uno dei nostri trading system.

L’algoritmo è entrato long a mercato sullo stesso livello di prezzo (4331.5) ma in orari differenti, anche la liquidazione delle operazioni è avvenuta sullo stesso livello di prezzo ma in orari diversi.

Il gain complessivo è stato di 1412 dollari.

Se desideri ricevere maggiori informazioni su questo trading system e confrontarti con la nostra operatività, puoi contattarci a:

info@tradingfacile.net

+39 393 0974886

Per restare sempre aggiornato sulle operazioni dei nostri T.S. o sulla nostra attività, iscriviti al nostro canale telegram cliccando qui.

The following two tabs change content below.

Filippo Giannini

Laureato in ingegneria, dal 2010 opera sui mercati finanziari come trader indipendente. Membro della Società Italiana di Analisi Tecnica (SIAT), per TradingFacile opera come trader quantitativo, analista tecnico e responsabile del settore formazione. Collabora con le principali testate giornalistiche di settore, realizzando report e analisi di mercato.