Ieri Wall Street ha segnato ancora nuovi record, spinto dai dati sull’occupazione di venerdì, pubblicati a mercati chiusi.

Nel mese di marzo l’economia statunitense ha creato 916mila posti di lavoro, oltre le attese degli analisti che si fermavano a 647mila.

Nell’ultimo articolo avevamo evidenziato come l’uscita dei NFP, che secondo le indiscrezioni sarebbero stati al di sopra delle attese, avrebbero potuto portare nuovi rialzi nella seduta di lunedì.

I maggiori guadagni ieri sono arrivati sul Nasdaq100, che ha chiuso con +2.02% a 13.598 punti, mentre l’S&P500 è salito dell’1,4% chiudendo a 4.077,91 punti; in ultimo il Dow Jones ha chiuso a 33.527 punti, in rialzo dell’1.13%.

Come previsto la chiusura di venerdì scorso sopra quota 13.200 punti ha calamitato nuovi acquisti e l’indice tecnologico si è riportato finalmente sopra la resistenza a 13.500 punti; tale livello non veniva toccato da febbraio e nell’ultima analisi era stato segnalato come target dell’attuale movimento rialzista.

I principali indicatori tecnici segnalano però ora una situazione di forte ipercomprato, con lo stocastico a 14 periodi che è a ridosso del livello max dei 100 punti.

In tale scenario acquisti sulla forza vanno valutati con attenzione poiché è lecito attendersi delle parziali prese di beneficio; anche se l’impostazione tecnica rimane ben orientata dal lato rialzista, meglio attendere una correzione prima di rientrare long a mercato.

In caso di correzione è possibile che il mercato vada a creare una base di accumulo a 13.200 punti prima di riprendere la corsa al rialzo ed attaccare quota 14.000 punti, livello sfuggito a febbraio.

Solo un nuovo ritorno sotto i 13.000 punti frenerebbe gli acquisti di breve, anche se servirebbe un breakout al ribasso di quota 12.500 punti per assistere ad ulteriori ribassi, con obiettivi fino a 12.000 e 11.750 punti.

Vediamo di seguito un’operazione effettuata ieri da uno dei nostri trading system automatici sul Mini Nasdaq Future.

L’algoritmo ha operato long entrando a mercato a 13.475 punti; l’operazione è stata liquidata in serata a 13.595 punti, con un gain complessivo pari a 2.395€.

Se desideri ricevere maggiori informazioni sui nostri TradingSystems e confrontarti con la nostra operatività, puoi contattarci a:

info@tradingfacile.net

+39 393 0974886

Per restare sempre aggiornato sulle operazioni dei nostri T.S. o sulla nostra attività, iscriviti al nostro canale telegram cliccando qui.

The following two tabs change content below.

Filippo Giannini

Laureato in ingegneria, dal 2010 opera sui mercati finanziari come trader indipendente. Membro della Società Italiana di Analisi Tecnica (SIAT), per TradingFacile opera come trader quantitativo, analista tecnico e responsabile del settore formazione. Collabora con le principali testate giornalistiche di settore, realizzando report e analisi di mercato.