Ancora una seduta positiva ieri a Wall Street, con i titoli tecnologici in prima fila.

Il Nasdaq è stato in effetti l’indice che ieri ha messo a segno i maggiori guadagni, con un rialzo del +1.39%; il futures con scadenza dicembre 2021 ha chiuso la quarta seduta consecutiva in rialzo, terminando le contrattazioni sui massimi giornalieri a quota 15.290 punti.

Nell’analisi dell’11 ottobre scorso avevamo segnalato area 14.700 punti come un ottimo livello per entrare long a mercato con un rischio contenuto e come il recupero di quota 15.000 punti avrebbe potuto catalizzare un’ulteriore ripresa dei prezzi.

Sul test di area 14.600, punto mediamo della barra ribassista ad ampio range del 4 ottobre, è partito il rimbalzo ed il completamento giovedì sia del pattern d’inversione rialzista Three outside up e sia del modello rialzista a doppio minimo decrescente, unito al recupero di quota 15.000 punti, ha portato una nuova ventata di ottimismo fra gli investitori.

Il mercato è però ora vicino alla resistenza a 15.375 punti, ultimo ostacolo prima di un allungo verso i massimi storici; in area 15.400 punti troviamo inoltre la resistenza dinamica dettata dall’ex supporto base del canale ascendente che aveva contenuto la salita dal marzo 2020.

Per tale ragione, vista l’attuale situazione di ipercomprato di breve, è possibile assistere a prese di beneficio in caso di test di area 15.400 punti; su tali livelli ci attendiamo quindi uno storno, che rappresenterebbe comunque un’occasione per riposizionarsi a mercato lato long a prezzi maggiormente favorevoli.

Nel contesto attuale quindi le correzioni rappresentano opportunità per riposizionarsi in acquisto e a tal proposito segnaliamo i supporti di breve a 15.200, 15.080, 15.000 e 14.900 e 14.700 punti; in caso di correzione più profonda aumentano invece i rischi di assistere ad un’inversione ribassista, che tuttavia verrebbe confermata soltanto in caso di chiusure settimanali sotto quota 14.450 punti.

Vediamo di seguito un’operazione effettuata ieri da uno dei nostri trading system automatici sul Mini Nasdaq Future.

L’algoritmo è entrato a mercato in acquisto a quota 15.121 punti, la posizione è stata liquidata in tarda serata a 15.291 punti; il gain complessivo è stato di 3.395 dollari.

Se desideri ricevere maggiori informazioni su questo trading system e confrontarti con la nostra operatività, puoi contattarci a:

info@tradingfacile.net

+39 393 0974886

Per restare sempre aggiornato sulle operazioni dei nostri T.S. o sulla nostra attività, iscriviti al nostro canale telegram cliccando qui.

The following two tabs change content below.

Filippo Giannini

Laureato in ingegneria, dal 2010 opera sui mercati finanziari come trader indipendente. Membro della Società Italiana di Analisi Tecnica (SIAT), per TradingFacile opera come trader quantitativo, analista tecnico e responsabile del settore formazione. Collabora con le principali testate giornalistiche di settore, realizzando report e analisi di mercato.