Se si desidera investire in azioni è di fondamentale importanza conoscere il significato del temine EBITDA, poiché ci permette di comprendere a pieno i bilanci finanziari delle società quotate, dandoci una visione dettagliata di quale sia la reale redditività aziendale.

Questo indicatore è infatti molto spesso utilizzato dagli analisti per effettuare stime e previsioni legate al prezzo obiettivo di un’azione o per effettuare comparazioni tra realtà del medesimo settore.

Vediamo ora in dettaglio il significato della parola Ebitda, come si calcola e i contesti nei quali viene applicato.

 

Ebitda, significato e definizione

Definizione di EBITDA

Il termine EBITDA è l’acronimo di “Earning Before Interest Taxes Depreciation & Amortization” ed è il parametro con il quale si indica il profitto della società prima che vengano sottratti gli interessi, le tasse, le svalutazioni di beni e gli ammortamenti.

 

EBITDA significato

In poche parole l’EBITDA è una misura della reale redditività di un’impresa, poiché mostra il reddito generato esclusivamente dalla gestione operativa, ossia quello prodotto dall’attività caratteristica dell’azienda.

Per questo motivo l’EBITDA è molto spesso utilizzato per la comparazione delle aziende che operano in uno stesso settore, poiché è il dato che ci consente davvero di capire quale sia l’impresa più solida in relazione al loro business di riferimento.

 

Come si calcola l’EBITDA

Per comprendere a pieno il significato dell’EBITDA è necessario conoscere e analizzare le due formule necessarie a calcolarlo.

  1. EBITDA = Valore della produzione – costi delle materie prime – costi dei servizi – costi del personale – costi di funzionamento
  2. EBITDA = Utile lordo + Accantonamenti + Ammortamenti + Svalutazioni – Plusvalenze + Minusvalenze + Oneri finanziari – Proventi finanziari + Costi non caratteristici – Ricavi non caratteristici.

La prima formula rappresenta quella più comune e non è altro che la differenza tra ricavi e costi della gestione caratteristica.

La seconda formula è sostanzialmente inversa poiché si parte dall’utile lordo a cui vengono aggiunti i costi e sottratti i ricavi non inerenti alla gestione operativa.

 

EBITA ed altri indicatori

L’EBITDA viene spesso utilizzato per la costruzione di altri indicatori utili per la valutazione di una società, come ad esempio il Debt/EBITDA o l’Enterprise Value/EBITDA.

Il Debt/EBITDA indica la capacità di un’azienda di far fronte ai debiti grazie alla sola gestione operativa.

L’Enterprise Value/EBITDA mette invece in relazione l’EBITDA con il valore complessivo di una società.

 

The following two tabs change content below.

Alessio Moretti

Laureato in Economia e Management. Esperto di Digital Marketing e Social Media Marketing, dal 2017 è Content Editor e Social Media Strategist di TradingFacile. La sua grande passione per la fotografia lo ha portato negli anni a diventare un influencer su Instagram e su altri social media.