Le borse europee hanno iniziato la nuova settimana in deciso rialzo nonostante la chiusura di Wall Street per il Labor Day.

Al momento della scrittura il future su Dax con scadenza settembre 2021 scambia vicino quota 15.900 punti, in rialzo dello 0.70%.

Nella sessione di venerdì abbiamo assistito ad una correzione sulla scia della debolezza USA a seguito dei dati deludenti relativi al mercato del lavoro; tuttavia come sottolineato in altre occasioni le discese al momento sono un contesto nel quale cercare occasioni di acquisto ed il mercato è infatti rimbalzato dopo aver testato il supporto a 15.730 punti.

I dati sul lavoro USA che hanno ampiamente deluso il consenso; con i payroll non agricoli che ad agosto sono aumentati di 235 mila unità, contro le 720 mila previste dagli analisti.

Le contrattazioni di venerdì sul Dax Future si sono chiuse a 15.778 punti, generando una flessione dello 0.21%.

Nonostante il dato negativo, gli investitori hanno accettato di buon grado la possibilità che ora la Fed possa ritardare la riduzione del programma di acquisto di titoli e sostenere ancora l’economia a stelle e strisce.

Sul fronte macroeconomico europeo il focus di questa settimana sarà il meeting di politica monetaria della Banca Centrale Europea, atteso per giovedì.

A livello tecnico, il quadro sul Dax resta positivo ma per assistere ad un ulteriore allungo il mercato deve vincere la resistenza posta ora a quota 15.975 punti.

Il nuovo target è identificato a quota 16.200 punti (confluenza di livelli dettati dalla proiezione del modello a doppio minimo e dalla trendline ascendente passante per i precedenti massimi storici).

In tale scenario le correzioni intraday costituiscono comunque opportunità per riposizionarsi long, segnaliamo pertanto i supporti a 15.830, 15.730 e 15.600 punti.

Nello scenario attuale solo una chiusura settimanale inferiore a quota 14.800 punti decreterebbe la fine dell’attuale trend rialzista, con primo target a 14.200 punti.

Vediamo di seguito un’operazione effettuata venerdì da uno dei nostri trading system automatici sul Future Dax.

L’algoritmo ha compiuto un’operazione in scalping lato short entrando a mercato con due lotti a quota 15.791 punti; una posizione è stata liquidata pochi minuti dopo a 15.738 punti, mentre la seconda in tarda serata a 15.772. Il gain complessivo è stato di 1.800 euro.

The following two tabs change content below.

Filippo Giannini

Laureato in ingegneria, dal 2010 opera sui mercati finanziari come trader indipendente. Membro della Società Italiana di Analisi Tecnica (SIAT), per TradingFacile opera come trader quantitativo, analista tecnico e responsabile del settore formazione. Collabora con le principali testate giornalistiche di settore, realizzando report e analisi di mercato.