La stagione degli utili entrerà nel vivo venerdì con JPMorgan Chase e Wells Fargo, che pubblicheranno i risultati del primo trimestre del 2019.

Investitori e analisti sono curiosi di scoprire come la recente politica monetaria accomodante della Federal Reserve, abbia influito sulle maggiori banche statunitensi  in questa prima parte dell’anno.

Per i primi tre mesi del 2019 , gli analisti si attendono per Wells Fargo un utile per azione di 1.10 dollari con un fatturato di 21 miliardi di dollari.

Per l’intero anno, si prevede invece che gli utili aumenteranno del 18% su base annua a 4,92 dollari per azione, mentre i ricavi si attesteranno a 85,21 miliardi di dollari, in diminuzione dell’1,4%.

Nel primo trimestre dello scorso anno, la banca americana aveva fatto registrare un utile per azione di 96 centesimi e un fatturato di 21,93 miliardi di dollari.

Nelle prossime settimane l’stituto americano dovrà risolvere il problema delle dimissioni di Tim Sloan e trovare un nuovo amministratore delegato. Secondo il noto investitore Warren Buffett, che è attualmente il maggior azionista di Wells Fargo,  il nuovo CEO dovrà essere essere esterno al mondo di Wall Street.

Al momento della scrittura il titolo della scrittura scambia a 47.89 dollari, in rialzo dello 0.20%

 

The following two tabs change content below.

Alessio Moretti

Laureato in Economia e Management. Esperto di Digital Marketing e Social Media Marketing, dal 2017 è Content Editor e Social Media Strategist di TradingFacile. La sua grande passione per la fotografia lo ha portato negli anni a diventare un influencer su Instagram e su altri social media.