Il recupero lunedì della resistenza a 1.025 aveva lasciato presagire un nuovo impulso al rialzo per il principale cross valutario, ma le vendite di ieri hanno spento subito gli entusiasmi.

La giornata di martedì si è chiusa in ribasso di oltre l’1% per l’Euro-Dollaro; le contrattazioni sono terminate sui minimi a 1.0157.

La recente escalation delle tensioni USA-Cina ha fatto diminuire la propensione al rischio e quindi rafforzato nuovamente il dollaro.

L’euro resta invece sotto pressione a causa anche del contesto macroeconomico dell’eurozona.

Venerdì gli investitori attendono il dato sull’occupazione non agricola, che potrebbe fornire indicazioni anche sulle prossime mosse della Fed.

Attualmente sembra che la banca centrale americana stia propendendo verso un atterraggio più morbido, ma nel caso l’occupazione aumentasse al di sopra delle attese non è da escludere una politica monetaria più restrittiva; ricordiamo sempre che il primo obiettivo della Fed è quello di abbattere l’inflazione, anche a rischio di una recessione.

Analizzando i grafici osserviamo come il mercato stia provando a formare una base di accumulo in area 1.015, anche se il netto rifiuto del prezzo di ieri di scambiare sopra quota 1.025 evidenzia delle difficoltà dettate dall’importanza di tale area.

Se comunque il mercato dimostrasse la volontà di difendere i minimi giornalieri delle ultime 4 sessioni, ovvero fino a quota 1.01, rimarrebbero inalterate le probabilità di assistere ad un ulteriore recupero, con accelerazioni importanti in caso di breakout di quota 1.03.

Di contro una nuova mossa al di sotto di quota 1.01 innescherebbe un movimento direzionale al ribasso, con target il retest di area 1.

In caso di breakout al rialzo di quota 1.030 è possibile invece aspettarsi un rialzo più sostenuto con primo target 1.038 ed in estensione 1.048.

A meno di assistere a chiusure sopra area 1.060, in ottica multiday i rimbalzi costituiscono occasione per riposizionarsi short.

 

The following two tabs change content below.

Alessio Moretti

Laureato in Economia e Management. Esperto di Digital Marketing e Social Media Marketing, dal 2017 è Content Editor e Social Media Strategist di TradingFacile. La sua grande passione per la fotografia lo ha portato negli anni a diventare un influencer su Instagram e su altri social media.