Valute: EurGbp

La sterlina sta perdendo terreno rispetto all’euro questo giovedì, per via del fatto che gli investitori stanno iniziando a tener conto dell’aumento delle tensioni tra il Regno Unito e l’UE sul cosiddetto protocollo dell’Irlanda del Nord. Il mercato valutario è stato più tranquillo del solito questa settimana, in attesa della pubblicazione dei dati sull’inflazione statunitense e la dichiarazione sulla politica monetaria della BCE più tardi oggi ma la sterlina è stata la valuta anomala in termini di volatilità. Finora quest’anno, il pound aveva ottenuto risultati migliori delle altre valute, grazie al successo della campagna di vaccinazione anti-Covid e alla fine dell’incertezza politica sull’esito della Brexit. Tuttavia, con l’incombente possibilità di una guerra commerciale tra UE e Regno Unito, e la riluttanza di quest’ultimo ad aderire ai termini del protocollo dell’Irlanda del Nord, potrebbe rifarsi vivo quel tipo di incertezza che ha penalizzato la sterlina in vista della Brexit.

Ricardo Evangelista –Analista Senior, ActivTrades

 

Commodities: Greggio

Il prezzo del greggio è in calo per via del rilascio dei dati sulle scorte di petrolio negli Stati Uniti che hanno evidenziato un’impennata delle scorte di benzina. Il recente aumento del prezzo del petrolio è dovuto perlopiù al fatto che gli investitori si aspettavano una domanda maggiore, la fine dei blocchi e il consueto aumento dell’uso di automobili durante i mesi estivi. Tuttavia, questi dati mostrano che un ritorno ai livelli precedenti di domanda di greggio non può essere dato per scontato, almeno non nel breve termine e questo potrebbe comportare un rischio al ribasso per i prezzi dell’oro nero.

Carlo Alberto De Casa – Capo Analista, ActivTrades

 

BorseEuropee: Dax

Gli indici europei sono scivolati a ribasso poco dopo la campana di apertura di giovedì, nonostante una sessione di negoziazione positiva in Asia, mentre gli investitori si preparano per una giornata intensa sul fronte macro. L’umore del mercato rimane incerto e la volatilità è in aumento poiché gli investitori sperano di ottenere finalmente maggiori indizi sulle future politiche monetarie dopo l’importante rilascio di dati di oggi. Occhi puntati sull’Europa per la prima parte della sessione, per via dell’incombente decisione sui tassi della BCE e la conferenza stampa. Successivamente, gli investitori sposteranno la loro attenzione sull’altra sponda dell’Atlantico, dove l’attesissimo rapporto sull’inflazione statunitense dovrebbe mostrare una significativa diminuzione dell’aumento dei prezzi. Se l’effetto transitorio dell’inflazione, come anticipato dalla Fed, dovesse essere confermato, allora le probabilità di un lungo rally delle borse aumenteranno.

Pierre Veyret – Analista Tecnico, ActivTrades

Gli analisti di ActivTrades

Carlo Alberto De Casa è Capo Analista presso il broker ActivTrades. Dal 2013 cura per il quotidiano La Stampa la rubrica “La Settimana dei Cambi”. Collabora da anni con la rivista economica Quadrante Futuro e ha partecipato, con il Centro di Ricerca Luigi Einaudi, alla stesura del XVII Rapporto annuale sull’Economia. Ha lavorato a Londra per Bloomberg, per poi approdare al broker ActivTrades, specializzandosi sul mercato valutario e delle materie prime. È ospite del canale televisivo economico Class Cnbc, collabora con le redazioni economiche di Milano Finanza, Repubblica e Corriere della Sera. Più volte intervistato da Canale 5, TGCOM24 e da Radio Rai (sia in merito ai mercati finanziari sia alla Brexit, di cui ha seguito gli sviluppi da Londra), oltre che da alcune riviste finanziarie tedesche come Die Welt, Der Aktionär e Börse am Sonntag come analista sui mercati delle valute e delle commodities, collabora anche con Reuters e con i principali quotidiani del Regno Unito.

Ricardo Evangelista è approdato ad ActivTrades nel 2011 e ha ricoperto diversi ruoli senior, tra cui la gestione del desk internazionale. È fra i relatori di webinar e convegni di ActivTrades nel Regno Unito, collabora con media e tv fornendo analisi di mercato sul forex e sui principali strumenti finanziari. Dal novembre 2016 è Senior Executive Officer (SEO) della filiale di ActivTrades Dubai, con responsabilità di gestione generale della sede. Prima di giungere ad ActivTrades ha lavorato presso altre istituzioni finanziarie e nel settore IT.

 

Pierre Veyret ha un’esperienza decennale sui mercati finanziari. Ha imparato l’importanza della finanza comportamentale e del money management dai grandi professionisti del settore.

La sua vera specialità comunque risiede nella analisi tecnica, che ha avuto la possibilità di studiare in maniera approfondita acquisendo la certificazione IFTA, prima di diventare parte del team di ActivTrades, circa cinque anni fa.

Click below to view ActivTrades Plc. Risk Disclosure and Disclaimer:

http://www.activtrades.com/index.aspx?page=legal_disclaimer

The following two tabs change content below.

Alessio Moretti

Laureato in Economia e Management. Esperto di Digital Marketing e Social Media Marketing, dal 2017 è Content Editor e Social Media Strategist di TradingFacile. La sua grande passione per la fotografia lo ha portato negli anni a diventare un influencer su Instagram e su altri social media.