Da qualche settimana le borse europee hanno perso direzionalità, con gli investitori che restano cauti e spaventati dalla diffusione della variante Delta del Covid.

Ieri il Dax di Francoforte ha perso l’1.02% e stessa sorte è toccata al FtseMib italiano, che ha lasciato sul campo l’1.01%.

Per ora comunque il nuovo mese è iniziato all’insegna dei rialzi; oggi le principali piazze europee stanno mostrando un forte rimbalzo e al momento della scrittura scambiano in territorio positivo di oltre l’1%.

A livello macroeconomico domani è atteso il rapporto sul mercato del lavoro statunitense, anche se il principale market mover della settimana resta sempre l’evoluzione della situazione sul fronte Covid-19.

Il Futures sul Dax con scadenza settembre 2021 ha terminato la seduta di ieri a 15.528 punti.

Nonostante l’attuale fase di trading range il mercato scambia non lontano dai massimi storici e per ora sta difendendo saldamente il supporto a 15.400 punti, anche se emanca in questo momento una chiara direzionalità.

Da monitorare oggi la tenuta del pivot mediano a 15.620 punti, che il mercato ha recuperato in apertura e che potrebbe favorire un allungo nelle prossime sessioni; viceversa in caso di chiusura inferiore a tale livello attendiamoci un finale di ottava debole.

In ottica di medio e lungo periodo il quadro tecnico è positivo ma per acquisti in ottica multiday è necessario attendere un chiaro segnale di forza, in tal senso una chiusura superiore alla resistenza a 15.730 punti fornirebbe un nuovo segnale rialzista di tipo direzionale.

In tale scenario la strategia migliore da adottare è quella di acquisto sui supporti piuttosto che vendite sulle resistenze; riteniamo infatti che in caso di breakout di 15.770 il mercato potrebbe allungare ulteriormente; per acquisti sulle discese segnaliamo i pivot point a 15.620, 15.500 e 15.400 punti.

Attendiamoci un cambio di contestualità intraday soltanto in caso di chiusura giornaliera sotto quota 15.000 punti, con il mercato che a quel punto inizierebbe a vendere le salite e potrebbe scendere fino a quota 14.600 punti.

Vediamo di seguito un’operazione effettuata ieri sul Dax Future da uno dei nostri trading system automatici.

L’algoritmo è entrato in vendita a 15.615 punti a seguito della rottura del supporto di breve posizionato a 15.620.

L’operazione è stata liquidata dopo un’ora a quota 15.443 punti; il gain complessivo è stato di 4.300€.

Se desideri ricevere maggiori informazioni su questo trading system e confrontarti con la nostra operatività, puoi contattarci a:

info@tradingfacile.net

+39 393 0974886

Per restare sempre aggiornato sulle operazioni dei nostri T.S. o sulla nostra attività, iscriviti al nostro canale telegram cliccando qui.

The following two tabs change content below.

Filippo Giannini

Laureato in ingegneria, dal 2010 opera sui mercati finanziari come trader indipendente. Membro della Società Italiana di Analisi Tecnica (SIAT), per TradingFacile opera come trader quantitativo, analista tecnico e responsabile del settore formazione. Collabora con le principali testate giornalistiche di settore, realizzando report e analisi di mercato.