Mentre i governi mondiali si preparano a regolare il bitcoin, in questo lunedì si registrano nuove vendite sulle principali criptovalute.

Ancora vendite in questo inizio di settimana per le criptovalute, sulla scia della debolezza che accompagna il mondo crypto ormai dall’inizio del 2018; le prestazioni mozzafiato dello scorso anno sembrano ormai un lontano ricordo e anche in questo lunedì il mercato delle valute digitali è oggetto dell’ennesimo attacco da parte dei venditori.

Secondo i dati di Bitfinex, la criptovaluta per eccellenza (Bitcoin), al momento della scrittura, perde il 6,8% e il suo valore si attesta a 8.050$.

Ethereum perde invece l’8% e viene scambiata a 480$.

Bitcoin Cash scende sotto i 1.000$ cedendo il 7% e la sua quotazione si attesta 909$.

Ripple, nonostante l’annuncio della banca Santander, che lancerà un app per il trasferimento di denaro utilizzando la tecnologia di XRP, perde il 6,7% e viene scambiata a 0,588$.

 

Il mondo si appresta a regolare il mercato delle criptovalute

I ministri e i governatori delle banche centrali sono ormai entrati nell’ottica di regolamentare il mercato delle criptovalute a livello globale,come ribadito dalla riunione del G20 avvenuta la settimana scorsa a Buenos Aires.

Tuttavia un accordo globale sembra ad oggi lontano dall’essere raggiunto e proprio la mancanza di una linea comune e di un coordinamento globale tra le autorità rappresenta la principale preoccupazione per gli investitori.

Il  presidente della Banca Centrale del Brasile ha già dichiarato che le criptovalute non saranno regolamentate nel proprio paese.

Il vice primo ministro di Singapore ha definito il mercato delle valute digitali come un esperimento, aggiungendo che non vede un motivo significativo per vietarne il commercio.

La Cina ha invece vietato gli scambi di beni digitali e le Ico, bloccando l’accesso online alle piattaforme di scambio e interrompendo l’alimentazione ai miners di Bitcoin.

Le Filippine prevedono di introdurre regole per le ICO entro la fine dell’anno.

La posizione europea non è invece ancora chiara, poiché molti paesi, pur non appoggiano le criptovalute, reputano la blockchain una tecnologia utile e interessante.

 

The following two tabs change content below.

Matteo Oddi

Esperto di marketing e comunicazione con esperienza pluriennale nel settore finanziario. Segue con passione ed entusiasmo le innovazioni nel Fintech e il mercato delle criptovalute.