Ancora una seduta con il segno positivo per gli indici di Wall Street, con l’S&P500 che chiude la giornata di ieri in rialzo dello 0.67% e raggiunge nuovi massimi storici a quota 3.275 punti.

Dopo un’apertura di settimana all’insegna dell’incertezza, i principali listini azionari hanno ripreso la strada dei rialzi, segno evidente che le recenti tensioni sul fronte mediorientale non sembrano al momento rappresentare una seria minaccia.

Sul fronte geopolitico abbiamo infatti assistito da un lato ad una flebile rappresaglia dell’Iran nei confronti degli USA (dettate più che altro da esigenze di piazza che da una seria volontà di infliggere danni) e dall’altro capo dell’oceano a dichiarazioni distensive del presidente americano Donald Trump che si è detto pronto a sedersi ad un tavolo diplomatico con l’Iran.

Dal punto di vista tecnico e dall’analisi della dinamica di prezzo su S&P500 registriamo invece in questo momento il completamento imminente di un pattern rialzista, basato sul metodo proiettivo delle onde di Wolfe.

Come è possibile osservare dal grafico sottostante, l’obiettivo al rialzo è ora rappresentato dal raggiungimento da parte del prezzo della trendline ascendente, con la proiezione prezzo-tempo che identifica il target in area 3.285 punti.

Tuttavia tenuto conto della forte accelerazione registrata negli ultimi ultime due sessioni, non è escluso che il mercato possa rompere a rialzo tale resistenza dinamica, che aprirebbe la strada a raggiungimento di quota 3.300 punti, non lontano dal target stimato per il 2020 da Morgan Stanley e fissato a 3.400 punti.

Nel contesto attuale soltanto una discesa al di sotto dei 3.100 punti mettere a rischio la tenuta del trend attuale.

grafico s&p500

 

 

The following two tabs change content below.

Filippo Giannini

Laureato in ingegneria, dal 2010 opera sui mercati finanziari come trader indipendente. Membro della Società Italiana di Analisi Tecnica (SIAT), per TradingFacile opera come trader quantitativo, analista tecnico e responsabile del settore formazione. Collabora con le principali testate giornalistiche di settore, realizzando report e analisi di mercato.