La sterlina precipita dopo il discorso del governatore uscente della BOE Mark Carney, il quale ha osservato che non è affatto garantito che il PIL del Regno Unito rimbalzerà grazie alla riduzione dell’incertezza sulla Brexit, all’allentamento della politica fiscale e alla modesta ripresa della crescita globale.

Infatti, l’economia è stagnante e l’inflazione si mantiene persistentemente ben al di sotto dell’obiettivo.

Carney sostiene che molto dipenderà dalla velocità con cui ritornerà la fiducia delle imprese e dei consumatori e annuncia una pronta risposta da parte della BOE alla persistente debolezza economica. Si prospetta anche la possibilità di un Q.E.

Le quotazioni della sterlina hanno rotto in accelerazione i minimi di ieri a 1.3080 e perdono -0.41%, schiacciate da una forte pressione in vendita segnalata contemporaneamente da tutti gli studi algoritmici (Stocastico, RSI, Money Flow Index).

Il Market Pressure segnala buone opportunità per vendite multiday, dal momento che il prezzo ha violato i precedenti minimi settimanali, mentre i rendimenti percentuali evidenziano una perdita di -1.66% su tutti i periodi dal mensile all’annuale.

Una permanenza del prezzo al di sotto dei precedenti minimi settimanali in area 1.3050 potrebbe confermare l’ipotesi di una chiusura del mese in ribasso.

Articolo a cura della redazione di MQL Suite

The following two tabs change content below.

Alessio Moretti

Laureato in Economia e Management. Esperto di Digital Marketing e Social Media Marketing, dal 2017 è Content Editor e Social Media Strategist di TradingFacile. La sua grande passione per la fotografia lo ha portato negli anni a diventare un influencer su Instagram e su altri social media.